Cos’è e come utilizzare Tik Tok per emergere

Che cos’è Tik Tok? Per cosa di distingue dagli altri social network? Perché e a chi piace così? Ma soprattutto, perché e come influisce sul mondo della musica rap? Come diventa virale una canzone da Tik Tok?

Tik Tok (prima Musical.ly) è un social network basato sulla creazione di piccoli video con sottofondo musicale, della durata dai 15 ai 60 secondi.

Come funziona Tik Tok? Come si usa quella che è, di fatto, l’app del momento? Si tratta di un mondo nuovo che ha avuto un impatto importante anche sulla musica e sul Rap italiano. Si pubblicano video, ma perché funziona così tanto? Vediamo che differenza c’è con altri social network e come diventare virali su Tik Tok.

È iniziato come un semplice articolo e invece eccomi qui a scrivere una piccola guida a Tik Tok. Ma non divaghiamo e cerchiamo, anzi, di dare risposta a tutte queste domande.

Cos’è e come funziona Tik Tok

L’applicazione ufficiale nasce nel 2018, anche se già esisteva dal 2015 sotto il nome di Musical.ly, app che poi ha fatto da fondamenta tecnica dalla quale Tik Tok si è poi sviluppata.

Tik Tok è attualmente un app scaricabile ed utilizzabile grauitamente sia da Apple che da Android.

Tik Tok è un social network nel quale è possibile condividere soli contenuti video personalizzabili con sottofondi musicali alternativi come canzoni e dialoghi di serie e film, della durata dai 15 ai 60 secondi.

I contenuti che vanno per la maggiore sono videoselfie ironici con canzoni hit del momento o del passato, simulazioni di gag comiche, challenge, o videomontaggi a velocità alterate.

1.) Si apre l’applicazione 2) Cliccando su “suoni”si apre l’interfaccia di selezione della canzone di sottofodono 3) Si riprende il video e poi si edita selezionando tra le preferenze velocità, volumi dei suoini ed effetti

Che differenza c’è tra Tik Tok e gli altri social?

Mettere un video modificando l’audio di sottofondo e/o mettersi in ridicolo pubblicamente non è una rivoluzione. Già le instagram stories lo permettevano.

La peculiarità di Tik Tok risiede nel lip sync cioè la sincronizzazione labiale. Tik Tok di fatti permette di avviare una traccia audio dalla stessa app, e poterla doppiare in diretta durante la ripresa del video come se si stesse facendo un karaoke!

Perché Tik Tok piace così tanto?

Questo meccanismo di poter doppiare canzoni o dialoghi di serie TV, film o programmi piace perché:

  1. All’utente non è richiesto un messaggio, un’informazione ma solo intrattenimento. C’è da ricordarsi che anche Instagram inizialmente nasceva in modo simile, mettere foto e basta, senza particolari frasi in descrizione.
  2. Permette la creazione di contenuti simpatici, disinibiti ed altamente ingaggianti. Tik Tok essendo ora così, è come una zona franca della deficienza, un parco giochi virtuali, in cui chi è lì è autorizzato a creare contenuti ludici. Mentre Facebook ed Instagram sono social network ormai maturi, oggi frequentati da utenti adulti che percepiscono il giudizio altrui.
  3. I video non richiedono particolari doti creativi perché partono generalmente dall’imitazione di video già visti da un altro utente, influencer o artista.
  4. Rende ancora più protagonisti i creatori del contenuto, rispetto ad altri social network. L’utente si sente al centro della scena recitando il ruolo della traccia audio di sottofondo.

Da leggere: film gangstar citati dai rapper

A chi piace?

Tik Tok è un social network giovane, strutturato per giovani. Vedendo i 3 punti del perché piace viene naturale che l’utenza media sia attualmente e prettamente adolescenziale. Un’utenza che non ricerca nel social network un luogo di informazione e condivisione culturale ma uno spazio dove svelarsi e interagire in modo simpatico coi propri coetanei.

Come influisce sul mondo della musica rap?

Come si è già detto il contenuto video di Tik Tok ha sempre un sottofondo musicale ed è utilizzato perlopiù da giovani.

Il rap è uno, se non il genere musicale più ascoltato dagli adolescenti, la risposta è quindi intuitiva. Le canzoni rap diventano il sottofondo perfetto per i video Tik Tok

Va specificato che più una canzone è scelta come sottofondo, più sarà suggerita in seguito ad altri utenti durante la fase di selezione di sottofondo musicale. Di fatti nell’interfaccia di scelta vi è proprio la selezione Playlist con varie sottosezioni come: Più ascoltate, Popolari, Novità, Tik Tok Viral, Global Hits, Meme.

Per esempio le più ascoltate attualmente sono Auto Blu di Shiva, blun7 a swishlan di Tha Supreme e Bando di Anna, musica e artisti con un pubblico abbondantemente adolescente.

La conseguenza è che la popolarità delle canzoni utilizzate come sfondo per i Tik Tok sarà poi traslata anche sulle altre piattaforme di ascolto come Spotify e YouTube e quindi nelle classifiche ufficiali.

Potrebbe interessarti:

Chi sono i rapper italiani che più hanno sfruttato Tik Tok?

In America Tik Tok ha permesso a delle canzoni di diventare in pochissimo tempo hit mondiali consolidate basta pensare a Old Town Road di Lil Nas X, The Box di Roddy Rich o Lalala di Y2k & bbno$.

Ma anche in Italia la piattaforma è stata sfruttata al momento giusto da diversi artisti come Sfera Ebbasta con Pablo, Emis Killa con Tijuana e Boro Boro con Lento.

Ma oltre allo sfruttamento ci sono anche artisti nati su Tik Tok, definiti tiktoker, stiamo parlando di Anna Pepe e Marta Daddato.

Reciprocamente, Anna Pepe con Bando e Marta Daddato con Queen, sono la dimostrazione che lo spazio virtuale del social network non solo permette di comunicare al proprio pubblico la propria musica, ma permette di crearsi una community inedita.

Per approfondire:

Come diventare virali su Tik Tok

Veniamo al dunque, come fa e cosa deve possedere una canzone per diventare virale su Tik Tok e di conseguenza anche su Spotify? La viralità su Tik Tok richiede 4 elementi:

  1. Protagonismo: la canzone deve permettere all’utente di essere protagonista del proprio video appoggiandosi al testo.
  2. Simpatia: le parole devono permettere al protagonista di pensare di strappare un sorriso per quella manciata di secondi.
  3. Musicalità: la canzone deve avere una strumentale catchy e ballabile
  4. Memabilità: la canzone deve possedere un ritornello o delle parole che la particolarizzano.
1) Come di presentano i video nella home 2) I contenuti del profilo 3) I contenuti musicale appartenenti al profilo

Come dovrebbero utilizzarlo artisti ed emergenti?

Per artisti ed emergenti i social network sono uno dei trampolino di lancio fondamentali per far conoscere la propria musica, aggiornare ed intrattenere i propri ascoltatori.

Tik Tok però come abbiamo detto sopra, per ora, non è un social network con finalità informative, quindi l’artista se decide di sfruttarlo deve approcciarlo in modo interattivo come estensione del proprio immaginario e della propria identità.

Ad esempio proponendo challenge nelle quali si riprende una parte di una propria canzone.

Va però ricordato che per permettere di utilizzare come sfondo di un Tik Tok una determinata canzone è necessario distribuire prima la propria canzone su Tik Tok essendo non solo un social network ma avendo anche una componente distribuzione musicale.

Conclusioni

L’evoluzione della comunicazione è irrefrenabilmente ciclica e Tik Tok sembra ne stia prendendo il testimone dell’innovazione. Tutti i social netowrk hanno subito lo stesso trattamento, discriminati inizialmente come stupidi, infantili e apparentemente inutili, ce ne siamo ritrovati assuefatti . Mentre Facebook rimane lo spazio per opinionisti pseudointellettualoidi alla buongiornissimo kaffè e Instagram quello per narcisisti dall’alibi pseudoartistico, Tik Tok si concede all’ironia, alla comicità e al non prendersi sul serio. Diamoli una possibilità o per lo meno non condanniamolo a priori.

Uno psicologo tirocinante, un fondatore di Boh Magazine e una persona umana