Kharfi: biografia ufficiale, discografia aggiornata, video e contatti

Kharfi Kharfi è un artista verificato su Boh Magazine

Grazie per aver votato!

Vediamo se conferma o ribalta il risultato.

Artista: Kharfi

Vero nome: Davide Kharfi

Età: 25 anni

Contatta ora

Biografia

Davide Kharfi è un dj e producer italiano con origini marocchine, nato nel 1997 e cresciuto a Sesto San Giovanni (MI).

Influenzato dalle sonorità trap, hip hop e bass ed EDM, alla fine del 2015 viene notato da Big Fish, il quale propone l’ingresso di Kharfi nella sua label Doner Music. Per essa pubblica Nke na we, prodotta con i Dopesquad e inserita all’interno della mega compila Doner Bombers Vol.4, uscita nel marzo 2016. La traccia raggiunge un buon riscontro, finendo addirittura per essere suonata da Big Fish stesso in un mixato realizzato per il radioshow Diplo & Friends su BBC Radio 1Xtra.

L’anno successivo è presente con il singolo Nike Huarache, prodotto già 2 anni prima, nella nuova raccolta di Doner Music, Back Door Compilation, che raccoglie il meglio dei bedroom producer emergenti italiani.

Dopo svariati singoli, tra cui si segnala la traccia basshall Remember Me con Big Fish, Ackeejuice Rockers e Kinck alla voce contenuta in Future Dancehall EP per il collettivo Flex Up Crew, l’estate del 2016 è quella che segna il suo primo singolo ufficiale: si tratta di Hei Bae, uscita per Ego Italy. Il brano riceve importanti riconoscimenti, arrivando al N.1 in svariate chart come quelle italiane di iTunes Dance, MTV Italy Dance e Spotify Viral. Ad accompagnare la traccia c’è anche un video girato a Brighton e una raccolta di remix ufficiali, che seguono la release.

Sarà una seconda metà dell’anno piuttosto proficua anche per quanto riguarda l’attività live, con sempre più date che si aggiungono al calendario. Tra le più importanti citiamo i dj set per MTV Digital Days a Torino, l’apertura a Skrillex a Gallipoli e partecipazioni a festival come Shire e Wish Outdoor.

Tutto ciò non va a pesare sulle release, che rimangono costanti e raggiungono risultati sempre più importanti: ad ottobre escono remix ufficiali per Black Coast (Sleep Alone) per Ultra Music, ben 2 per The Chainsmokers (Inside Out prima e All We Know poi) e singoli come I Can Feel This (con Big Fish e uscita sulla Mad Decent di Diplo, il quale poi premierà i due inserendoli nella sua personale “Best Of” del 2016).
Altri brani sono invece rilasciati dall’artista in free download, come il remix di Cold Water dei Major Lazer (per celebrare il suo primo milione di stream su Soundcloud), Lying feat. Kinck e Lucid Dream feat. Kayo.

Il 2017 è un anno di sperimentazione per Kharfi: si apre infatti con il remix ufficiale per WINGS degli ARMNHMR, una traccia chill a 90 bpm senza cassa dritta.
Prosegue con la release di To Be Honest feat Kinck e Ellaisathome per festeggiare il suo ventesimo compleanno e con il remix di Closer di Elephante feat Bishop.
A marzo esce il nuovo singolo More Than I Can Give You cantato da David Blank, a detta di Kharfi stesso “una Hei Bae più matura e cresciuta”. Non a caso, anche questo brano sarà accompagnato da un nuovo video ufficiale, il secondo per Kharfi.
David Blank è presente anche in quello successivo, Lose Myself fuori per Be Yourself Music, con anche la partecipazione dell’inglese Rae Hall.

Riguardo i live, a giugno è la volta di Nameless Music Festival, l’evento di musica elettronica italiano più importante e di nuovo lo Shire Music Festival.
Da qui in poi le produzioni di Kharfi si fanno via via sempre più complete e varie, e lo testimoniano brani come Only One con Reech e Nana The Writer e remix come quello di Aicha realizzato con Flyboy.

Il 2018 si apre con Collide con Mike Gomes al vocal, uscita per Doner Music e Tipsy Records. Il brano si apre a sonorità synth-pop ben interpretate dai due.
Aprile è un mese importantissimo, in quanto vede il primo singolo in italiano di Kharfi, Fino all’alba, cantato da Willy Damasco.
A questo segue Virgole con gli equo.
A inizio Giugno sale nuovamente sul mainstage del Nameless, mentre qualche giorno dopo consacra il rapporto con i Chainsmokers per il terzo remix ufficiale, quello di Somebody. A fine mese invece apre Martin Garrix all’ippodromo di San Siro.
Le vibes di Hei Bae intanto tornano con il sequel ufficiale, Bye Bae, a completamento di un ciclo sia sonoro che concettuale.

Successivamente torna a fare musica in italiano, collaborando sia con Federico Baroni per Domenica e sia con Garfo per Ragazzo normale.
Dopo il set al Wake Up Festival di settembre esce il video di Quando con lemandorle e, tanto per cambiare, un nuovo remix per i Chainsmokers (This Feeling).
Sul finire dell’anno esce il remix di Virgole con Eddy Veerus ma soprattutto il primo EP di Kharfi, Grattacieli, composto da 8 tracce.

Il piacere di fare musica (anche) in inglese si ripresenta con Again Now con Luma e con Colder di nuovo con David Blank. In seguito, in memoria di sonorità e personalità vincenti remixa Who Do You Love dei Chainsmokers feat. 5 Seconds Of Summer in chiave future bass.
A completamento dell’anno arrivano poi altre 2 original: Don’t Waste My Time con Jade Million e Firefly, quest’ultima una traccia downtempo personale.

Il 2020 si apre con 23 Mixtape: 30 minuti di musica mixata tra original, remix, mash-up e inediti per festeggiare il suo compleanno.
Quello che succede di lì a poco lo conosciamo tutti, ma Kharfi non si perde d’animo pubblicando una sua versione di Umbrella di Rihanna, pezzo che sarà poi incluso in 2000s All Stars Mixtape, un piccolo tributo in mood back in the days che anticiperà le sue future intenzioni artistiche.
Con i club la chiusi l’unica alternativa è quella di prendere parte ad alcuni eventi in streaming, che per Kharfi si concretizzano in showcase come quelli di Cini Music Festival (festival a scopo benefico), Linecheck e La Musica Non Si Ferma.

Le nuove release arrivano sul finire del 2020 (Exception To feat. Cristina Lizzul) e all’inizio del 2021 (Marrakech Express).
Successivamente, continuano i tributi tramite un remix di Too Late di The Weeknd. Per le original bisogna aspettare fino a maggio, quando esce Unlikely feat. Xuitcasecity, e per l’occasione torna con un un nuovo video ufficiale.

Uno dei progetti più importanti della sua carriera è l’uscita del suo primo album ufficiale in maniera indipendente nel gennaio 2021, AQUARIUM, che contiene 12 tracce e i featuring di Drew Tyler, Zach Alvin, Mercedes, Devonte, Abigail Rose e i già citati Cristina Lizzul e Xuitcasecity.

Coerentemente a quanto fatto in precedenza, nel giorno del suo 24esimo compleanno esce 24 EP.
Anche nel nuovo anno proseguono i remix su Soundcloud per offrire musica nuova: ecco così rielaborate hit come Am I Wrong di Nico & Vinz e abcdefu di GAYLE.

Con la riapertura dei club riparte anche per Kharfi l’attività live. La ripresa vede infatti un paio di importanti progetti anche su quel fronte, come la sua Bubble Night al Tunnel di Milano e Il Concerto, uno speciale Back2Back con EDMMARO al Gate nel mese di maggio.

L’estate vede ancora Kharfi girare da nord a sud per club e festival vari, mentre le nuove release sono MY FRIENDS MY POWER e un mini draft project di tre tracce.

Kharfi su Spotify

Kharfi - AQUARIUM (Visualizer Album Mix)

Video