Biografia aggiornata del rapper Fabri Fibra

Fabri Fibra

Artista: Fabri Fibra Età: 43 anni

Biografia

Fabrizio Tarducci, in arte Fabri Fibra, è un rapper italiano, nato il 17 ottobre 1976 a Senigallia.
Considerato da fan, addetti ai lavori e semplici ascoltatori come colui che contribuì a portare il genere al grande pubblico, è considerato da numerosi altri rapper italiani di grande ispirazione, nonchè un pilastro della cultura hip-hop.

L’esordio con la musica segue di un paio di anni lo storico gruppo Uomini di mare e l’etichetta discografica Teste Mobili Records, entrambi fondati insieme al beatmaker Lato. Ufficialmente, l’inizio della sua carriera coincide con la pubblicazione dell’album Sindrome di fine millennio, appunto del 1999, a cui fa seguito cinque anni dopo l’EP Lato & Fabri Fibra, che sancisce la fine dell’intesa artistica tra i due.

Nel 2002 vede la luce il suo primo album da solista, Turbe giovanili, prodotto quasi interamente da Neffa e contenente le collaborazioni con Al Castellana e Nesli, fratello minore di Fabri Fibra.
Due anni dopo, è la volta di Mr. Simpatia. Il secondo progetto segna una svolta decisiva nella sua carriera, sia per l’utilizzo di un linguaggio esplicito e senza filtri, che per la denuncia sociale e personale che il rapper espone nei testi.

Il 2006 è l’anno del trasferimento a Milano e della significativa firma con la major Universal. Conseguenza è il titolo del terzo album ufficiale, Tradimento, che allude all’abbandono di quei fan che lo avevano seguito fino a qui e che non accettano l’improvviso cambiamento. Il progetto viene anticipato da una delle prime hit di rap italiano arrivata alle orecchie di tutti, ossia Applausi per Fibra. Diventa così il primo ad avere davvero successo con il rap in Italia. A celebrare il disco di platino raggiunto, infatti, l’artista marchigiano allega a questo Pensieri Scomodi, street album composto da ben 11 inediti.

Sulla scia delle diversi soddisfazioni, l’anno dopo pubblica Bugiardo. Qui, gran parte dell produzioni sono affidate al duo Big Fish & Dj Nais, ad Amadeus e ai Medeline, mentre i featuring sono di Alborosie, Metal Carter e Nesli.
Dal disco vengono estratti i singoli La Soluzione e In Italia, con la partecipazione di Gianna Nannini.

Il 10 aprile 2009 invece sono invece Daniele Vit, Supa, Dargen D’Amico, Vincenzo da Via Anfossi, Noyz Narcos e Federico Zampaglione ad accompagnare il fibroga nel suo quinto album, Chi Vuole Essere Fabri Fibra?, pubblicato ancora per Universal.
Le successive due raccolte, Quorum e Controcultura, entrambe del 2010, sono precedute da svariati avvenimenti. Tra i principali, la partecipazione agli MTV Days di Torino e le nuove critiche riguardanti i suoi testi.

Negli anni successivi, rafforza anche la sua figura di hitmaker con il mixtape Venerdì 17, ma soprattutto Tranne Te (Rap futuristico EP). Nello stesso periodo, fonda la nuova etichetta Tempi Duri Records. Essa sarà il trampolino di lancio per Clementino, con il quale da vita al duo Rapstar.

Nell’ottobre 2012 esce Casus Belli EP con la partecipazione di Nitro, Ghemon e Mecna, pubblicato in free download attraverso il sito ufficiale del rapper, mentre all’inizio del 2013 esce il mixtape Rima dopo rima.
Il 2013 è l’anno dell’album Guerra E Pace e il 2015 di Squallor, quest’ultimo pubblicato a sorpresa.
Nel 2016 è fuori la riedizione di Tradimento, 10 anni dopo la prima versione. Qui spiccano alcuni remix a cura di Don Joe e Big Fish e altre strofe inedite di Emis Killa, Gemitaiz e Madman.
Continua la fila di grandi successi trovando nuovi ottimi risultati, sia nei singoli che nelle collaborazioni, con Fenomeno, dell’aprile 2017. Esso è seguito da Masterchef EP, contenente brani scartati dall’album.

Davvero difficile trovare un rapper italiano affermato con cui Fabri Fibra non abbia collaborato. Dagli inizi fino ad oggi è stato ospitato ed ha fatto altrettanto in innumerevoli progetti, spaziando su diversi mood e addirittura anche generi, come testimonia ad esempio il tormentone Calipso, prodotto da Charlie Charles, o il remix di Theron di Big Fish, di stampo internazionale.

In ordine cronologico inverso, le ultime apparizioni del 2019 sono a fianco di Enzo Dong in Dio perdona io no, title track dell’album del rapper napoletano, tha Supreme in parano1a k1d contenuta nell’album 23 6451 e Vegas Jones in Presidenziale.
Per quanto riguarda l’anno corrente si segnalano quelle con Elodie (Mal Di Testa), Nitro (Avvoltoi) e Francesca Michielin (MONOLOCALE).
Sul fronte discografico invece, ha fatto scalpore il suo passaggio a Sony, dopo il proficuo sodalizio con la major rivale.

Per tutti i fan, il 25 ottobre 2019 è stata pubblicata la raccolta Il Tempo Vola 2002-2020. All’interno, i maggiori successi di Fibra, uniti ad un paio di chicche inedite.

Ascolta su Spotify

Video

Boh Magazine presenta Factory